Proteggere il settore educativo dagli attacchi informatici

Secondo il Rapporto Clusit 2021 il settore Ricerca/Istruzione ha registrato un aumento degli attacchi del 46,8% nel 2020 rispetto al 2019 e risulta ancora tra le prime quattro categorie di vittime più colpite. Si prevede che, nel lungo periodo, un modello di apprendimento guidato dal digitale continuerà dopo la pandemia, per esempio le università offriranno agli studenti più opzioni e flessibilità rispetto ai soli insegnamento e lezioni tradizionali.

Le realtà educative continuano ad essere un obiettivo interessante per gli attaccanti. Le loro reti IT contengono dati personali di migliaia di studenti, personale e donatori così come una significativa raccolta di proprietà intellettuale. Questi dati sono una ricca preda per i criminali informatici che vogliono fare soldi o rubare informazioni proprietarie per conto di organizzazioni rivali o potenze straniere.

Il nostro ebook sulla cyber security nel settore educativo spiega:

  • Perché il settore educativo è a rischio
  • Il costo di una violazione di dati
  • Tipologie comuni di attacco
  • Cosa possono fare le realtà educative per proteggersi meglio

Scarica l'ebook

Processiamo I dati personali che condividi con noi secondo la nostra Corporate Business Privacy Policy.